Turismo dentale e cure dentali all’estero – specchietti per le allodole?

Il turismo dentale e le cure odontoiatriche al’estero (dentisti in Ungheria, dentisti in Croazia, dentisti in Romania, ed ora anche dentisti in Albania) sono ormai diventati un fenomeno diffuso: perchè si risparmia e perchè le cure, nonostante ciò che taluni cercano ancora di far credere, sono di ottima qualità.

Il fenomeno è talmente diffuso che anche dei dentisti italiani hanno “inventato” il turismo dentale in Italia.

 

Quando un fenomeno assume grandi proporzioni, sono in molti a pensare di lanciarsi in questo settore, inventandosi un’attività o una professionalità (che si può costruirsi solo nel corso degli anni) e cercando di farsi conoscere ed attirare pazienti in vari modi.

E come spesso capita in queste occasioni, è molto opportuno fare grande attenzione quando, da profani, si cercano internet informazioni per farsi un’idea su chi eventualmente affidarsi.

Attenzione quindi ad informazioni parziali o, quanto meno, sicuramente da verificare.

 

Non vogliamo ergerci a sola organizzazione seria del turismo dentale (precisiamo che non siamo intermediari: siamo competenti in materia da anni); ma pensiamo che questo lavoro debba essere fatto in un certo modo.

A rischio altrimenti ne va la reputazione di chi lo fa seriamente come Dentalgroup (www.dentalgroup.it).

 

Ecco quindi alcuni “slogan” che la persona che cerca di rifarsi finalmente un sorriso può trovare girando nel web:

 

Dentisti all’estero

– impianti dentali gratis! (interessante, dato che in Italia si paga anche il sacchetto della spesa al supermercato)

– vi paghiamo noi il viaggio! (si scopre poi che si tratta solo del primo viaggio, dopo che si sono accettate le cure di un certo importo minimo.. valore di questo meraviglioso regalo: 50 Euro)

– alloggio gratis! (dove? pensioncina o cosa?)

– vi assistiamo in tutto dall’Italia (si chiama per chiedere informazioni e l’interlocutore non sa neanche cosa sia una corona in zirconio)

– pensiamo a tutto noi (però l’acquisto del biglietto no, le spiegazioni tecniche sui materiali e sulle cure no, “non vogliamo sapere che cure vogliate”, ecc.)

– abbiamo accordi con cliniche in vari paesi (nel giro di 6 mesi i nomi delle cliniche e dei paesi indicati sul sito sono cambiati 5 volte; ma allora chi mi tutela se ho fatto le cure in una clinica con cui non lavorano più?)

– ti organizziamo tutto noi: siamo altamente professionali! (per fissare un appuntamento ci possiamo trovare in un bar o all’uscita del casello autostradale).

 

Dentisti in Italia

– perchè andare all’estero quando puoi risparmiare in Italia? (prezzi pubblicati sul sito molto allettanti; al lato pratico, quando si effettua una visita per qualche motivo il preventivo risulta essere il triplo di ciò che si era letto)

 

In generale: dentisti senza distinzione di paese

– denti rifatti e sorriso ritrovato in due ore.. i alcuni casi 2 giorni! (18 estrazioni/innesto osseo tutta un’arcata/14 impianti/provvisori)

– garanzia sulle cure (non vengono specificate quali, oppure viaggio e alloggio sono esclusi)

– impianti a 450 Euro (è esclusa poi la sovrastruttura, o perno su impianto, quindi da aggiungere altre centinaia di Euro)

– preventivo accurato (nel preventivo si legge che si inizia con delle cure e dopo dipenderà dalla situazione)

 

Nota per chi legge: ciò che menzioniamo non è frutto di fantasia, ma informazioni pubblicate su siti vari in data odierna o risposte ricevute da pazienti che poi ce le hanno trasmesse (con copie di mail quindi difficilmente contestabili).

 

E quindi il solito consiglio: chiedete, chiedere, informatevi e chiedete di nuovo!

 

www.dentalgroup.it

 

 

Turismo dentale e cure dentali all’estero – specchietti per le allodole?ultima modifica: 2011-07-31T13:39:33+00:00da dentalgroup
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento